Pazienti psichiatrici: i pro e i contro della terapia a base di Cannabis Medica

La cannabis medica può essere utilizzata per le terapie legate alle patologie psichiatriche, è importante però valutare con attenzione i pro e i contro del suo utilizzo.

Cannabis medica per Ansia e Disturbo da Stress Post Traumatico

La cannabis medica sembrerebbe essere una molecola molto utile come ansiolitico per ansia e disturbo da stress post traumatico.
Il CBD è un cannabinoide considerato pleiotropico, ovvero che agisce tramite diverse vie e non, per esempio, un’unica tipologia di recettori. Molti studi, condotti sia su animali che su umani, hanno dimostrato che il CBD riduce l’ansia tramite l’interazione nel cervello con i recettori della serotonina 5-HT1A, aiutando sia pazienti che soffrono di ansia, sia la popolazione sana sottoposta a stress (ad esempio parlare in pubblico). (108) ; (109)

CBD e psicosi

Il CBD può attenuare gli effetti psicotomimetici associati al THC e esercitare effetti antipsicotici(110) Nel ’95 Zuardi ed i suoi collaboratori hanno riscontrato un miglioramento significativo durante il trattamento con il CBD in una giovane donna di 19 anni che presentava seri effetti collaterali con gli antipsicotici convenzionali. Nessun effetto collaterale è stato riscontrato con il CBD.

Più recentemente (nel 2006) Zuardi non ha però trovato che la monoterapia al CBD risulti efficace con pazienti schizofrenici resistenti alle terapie. (111) ; (112) Il CBD sembra quindi avere degli effetti antipsicotici in soggetti sani o in pazienti di schizofrenia non refrattaria.

Diversi studi clinici hanno comparato il CBD ad antipsicotici atipici e gli effetti ottenuti sono stati simili o migliori per il CBD, soprattutto nel controllare i sintomi “negativi” della schizofrenia (depressione, ritiro in sé stessi etc); il CBD è stato definito come un medicinale sicuro e tollerabile e con significativi minori effetti collaterali dei farmaci tradizionali utilizzati come antipsicotici. (113)

Il CBD ha inoltre dimostrato efficacia nei trattamenti dei sintomi psicotici associati alla malattia di Parkinson; in parte questo potrebbe dipendere dalla capacità del CBD di aumentare i livelli serici di Anandamide(114)

In conclusione il CBD dimostra un profilo similare agli antipsicotici atipici ma il suo utilizzo è associato a minori effetti collaterali(115)

Vuoi diventare o Serere?