CBD Full spectrum (resina o olio)

Tra i prodotti che si possono ottenere attraverso l’estrazione del cannabidiolo, troviamo il CBD Full spectrum (resina o olio).

L’Estrazione totale di cannabinoidi, terpeni e a seconda dei casi privato della componente cerosa (nel caso degli oli si parla di resina disciolta in olio vettore o macerazione di infiorescenze in olio vettore). L’estrazione in CO2 o altri solventi solitamente Green viene seguita dal processo di decarbossilazione (a volte viene anticipato prima della fase estrattiva) e successivamente per ottenere prodotti migliori al palato o vaporizzabili si effettua la fase di winterizzazione per la rimozione delle cere. Questo processo viene effettuato dissolvendo l’estratto ceroso in etanolo puro portato a -20°C, le cere che sono insolubile in etanolo a freddo precipitano e possono essere filtrate, mentre la soluzione liquida senza cere e contenente cannabinoidi e terpeni può essere evaporata per ottenere l’estratto resinoso. La resina a questo punto viene diluita alla concentrazione di CBD desiderata. Il maggior limite di questo processo è la presenza di THC sia nelle fasi iniziali di produzione che nel prodotto finito. Infatti il rapporto in quantità tra THC e CBD presente nelle infiorescenze di partenza rimarrà pressoché invariato nel rapporto finale.

Esempio:

Ho un canapa con rapporto CBD:THC ? 25:1, per essere abbastanza realistici avrò dunque una canapa con CBD 5% e THC 0,2% (per stare entro i limiti “normativi”.)

Dopo il processo estrattivo e di winterizzazione avrò un estratto molto concentrato con ad esempio CBD 40% e THC 1,6% (NB stesso rapporto CBD:THC di partenza), sarò già dunque fuori norma e solo un processo di produzione che mi diluisca subito questo estratto mi consentirà di ottenere un olio al 5% CBD e 0.2% THC. Ci troviamo in una situazione dove l’unico modo per diluire il THC e aumentare il CBD è la diluizione e l’aggiunta di cristalli di CBD (problemi con solventi vedi dopo). Inoltre si dovrebbero avere delle strumentazione per controllare il livello di THC in process (durante il processo) oltre a una serie di rischi normativi sulla detenzione di prodotti intermedi contenenti THC sopra la soglia dello 0,2%.

Vantaggi: processo green, presenza fitocomplesso

Svantaggi: Presenza THC in process (problemi sanzionatori), Presenza THC prodotto finale ( problemi sanzionatori, intolleranza THC assunto per via orale, positività a test antidroga THC), concentrazione CBD massima 5% salvo aggiunta di cristalli ( problemi solventi residui)

Accetto al trattamento dei dati come da informativa sulla privacy

Vuoi diventare o Serere?